Bollenstreeek

Tutti i diritti riservati - Ogni riproduzione, anche parziale, è vietata.

Il Bollenstreek (bollen = bulbi, streek = zona/area) è una vasta zona compresa fra Amsterdam e Den Haag (L'Aia per gli Italiani) e, più precisamente, si trova nell'area fra le città di Hillegom, Lisse, Sassenheim, Voorhout, Noordwijk e Rijnsburg. Qui vengono coltivati i fiori e i bulbi che poi si esportano in tutto il mondo e in primavera, le fioriture multicolori nei campi di questa zona, creano spettacolari effetti cromatici.
I primi a fiorire sono i crocus verso la metà di Marzo, seguono i narcisi gialli e bianchi per la fine del mese/inizio Aprile, dopo la metà di Aprile fioriscono invece i giacinti e a seguire i tulipani. Nei mesi successivi spuntano le fioriture di iris e gladioli.


Il Bollenstreek può essere raggiunto in auto ma la bicicletta rimane il mezzo migliore per godersi questo spettacolo perchè si può andare praticamente ovunque (alcune stradine che passano nei campi sono a uso esclusivo dei residenti e/o dei proprietari delle aziende florovivaistiche e non possono essere percorse da altri veicoli), non ci sono problemi di parcheggio e ci si immerge appieno nei profumi e colori della Primavera Olandese. Alcune delle cittadine del Bollenstreek hanno la stazione ferroviaria, è possibile quindi raggiungere la zona utilizzando l'accoppiata treno+bici (per gli orari dei treni consultare il sito delle ferrovie Olandesi). Vengono organizzati anche dei veri e propri tour con pullman, specie nel periodo di apertura di Keukenhof, ma il fatto di potersi rendere indipendenti è la cosa migliore.

Approfittando delle belle giornate di sole (l'aria tuttavia è piuttosto fredda specie quando il sole non è al culmine), sia ieri pomeriggio che stamattina mi sono armata di reflex e con la bicicletta ho girovagato su alcune delle ciclabili nei dintorni di Lisse per immortalare i campi in fiore. Oltre allo spettacolo dei narcisi, giacinti, muscari e tulipani vi lascio immaginare il profumo che aleggiava nell'aria.

Quanti colori diversi!

Il lavoro nei campi è pressochè continuo e svolto in buona parte da manodopera polacca, durante la fioritura , oltre che concimare e irrigare, gli addetti controllano a uno a uno i fiori e eliminano quelli di qualità non buona o che presentano caratteristiche non conformi per colore e/o forma in modo da avere in un campo un'unica tipologia di bulbi.
Quando sfioriscono, tramite la cimatura si asporta solo la parte superiore con il fiore, lasciando le foglie, in modo che il bulbo sottostante si rinforzi. All'inizio dell'estate i bulbi vengono raccolti tramite appositi macchinari, disposti in enormi casse e, successivamente, con sistemi meccanici vengono preparati e confezionati nelle varie aziende per essere venduti direttamente o esportati in tutto il mondo.
A settembre/ottobre il ciclo riprende con la semina dei bulbi che fioriranno la primavera successiva!




Spesso davanti alle aziende che vendono piante, fiori e bulbi vi sono dei carretti oppure dei semplici scaffali presso i quali è possibile acquistare i prodotti esposti e ci si serve da soli. Nella civilissima Olanda si fidano degli acquirenti e c'è pure la cassettina in cui lasciare i soldi .............. in Italia succederebbe lo stesso?



"Ho visto cose che voi umani", scherzi a parte nel Bollenstreek mi è anche capitato di vedere e naturalmente fotografare una delle case più kitsch in assoluto. La parte frontale lascia a bocca aperta ma non l'ho fotografata perchè c'era il proprietario in giardino. Indovinello: cos'è quella macchia nera sul tetto nel lato destro della casa?


Vi do un aiutino .......



.
.

0 commenti:

Copyright © 2005-2017 GIRINGIRO BLOG